San Severo FG

Galleria fotografica del comune di San Severo, situato in Capitanata, ricca di chiese, campanili e antichi palazzi. Patrona e protettrice della città è la Madonna del Soccorso - 156 foto

Pagina 4 di 41234

Gli antichi alberi e le panchine in marmo bianco di piazza Luigi Allegato

Una lunga fila di alberi di palma in corso Antonio Gramsci

Alla sinistra l’ex convento dei Padri Francescani, attuale sede del Museo Civico in piazza San Francesco d’Assisi e alla destra la facciata settecentesca della chiesa di San Francesco dei Conventuali

Uno stemma in pietra con due statue di arcangeli ai lati sul cornicione della facciata della chiesa settecentesca di San Francesco dei Conventuali

Il comignolo in mattoni sul tetto di una casa

L’insegna e i tavolini dell’Antica Caffetteria in piazza Nicola Tondi e sullo sfondo il campanile della chiesa di San Giovanni Battista

Piazza Nicola Tondi con un albero di palma al centro

Il campanile settecentesco della chiesa di San Giovanni Battista con i due orologi ai lati in piazza Nicola Tondi

L’angolo di un antico palazzo e un lampione a cinque lampade in piazza Nicola Tondi

Particolare di un lampione in ferro battuto finemente decorato corso Antonio Gramsci

Un albero di palma e 2 antichi palazzi in piazza Nicola Tondi

Vecchissimo edificio dell’ex mercato coperto del pesce in piazza Nicola Tondi, realizzato nel 1936 su progetto dell’ingegnere Gervasio e alla sinistra l’antico chiosco di un orologiaio che vende anche cinturini

Piazza Nicola Tondi e la terrazza di una vecchia abitazione

Alla sinistra un lampione e alla destra il campanile incompiuto della chiesa di San Giovanni Battista, in piazza Nicola Tondi

Via Raffaele Recca, stradina del centro storico piena di negozi

Un orologio stradale in viale Giuseppe Checchia Rispoli, sorretto da una colonnina corinzia in bronzo

Bivio tra corso Leone Mucci (sinistra) e via Emilio Dotoli (destra) con al centro la grande Casa Circondariale (carcere)

Via Emilio Dotoli e un lato della Casa Circondariale (carcere)

Via Rodolfo Morandi (via San Paolo)

Viale Giuseppe Checchia Rispoli (via Torremaggiore)

Via Carmicelli, una strada di periferia

Viale Giuseppe Checchia Rispoli e alla destra un chiosco di giornali

Viale Giuseppe Checchia Rispoli e la fermata dell’autobus che porta ai paesi limitrofi

Viale Giuseppe Checchia Rispoli e il negozio Italfrutta, rivendita di frutta e verdura

Il largo marciapiede alberato di viale Giuseppe Checchia Rispoli

Il portale bronzeo della Parrocchia Maria SS. della Libera e San Sebastiano in via Filippo d’Alfonso, opera di Ernesto Lamagna

Un crocifisso in bronzo a lato della facciata della Parrocchia Maria Santissima della Libera e San Sebastiano, ex chiesa del Rosario, in via Filippo d’Alfonso

Via Filippo d’Alfonso e alla destra un grattacielo di otto piani

L’ingresso del Cinema Cicolella con le locandine del film Harry Potter in via Filippo d’Alfonso

Via Filippo d’Alfonso e sullo sfondo la facciata grigia delle Poste

Il marciapiede centrale alberato che divide la strada di via Filippo d’Alfonso

Via Filippo d’Alfonso e il grande edificio grigio delle Poste Italiane (sede centrale)

Il mezzo busto di Luigi Zuppetta in via Filippo d’Alfonso, inaugurato il 20settembre 1922, opera dello scultore Severino Leone

Il giro esterno alberato di via Matteo Tondi

Viale Giuseppe Checchia Rispoli e alla sinistra le nuove abitazioni

Particolare di una vecchia fabbrica dismessa in viale Giuseppe Checchia Rispoli

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo