Monte Sant'Angelo FG

Galleria fotografica sul comune pugliese di Monte Sant'Angelo (FG) e il Santuario di San Michele Arcangelo, facenti parte dell'Ente Parco Nazionale del Gargano - 60 foto

Pagina 1 di 212

Stradario della città in rame, lavorato a sbalzo, opera della ditta Caligrafica Palladio

La facciata del santuario di San Michele Arcangelo in corso Garibaldi, eretto da Carlo I d’Angiò nel XIII secolo

Il doppio portale gotico della basilica di San Michele Arcangelo in via Reale Basilica

L’atrio superiore della facciata della basilica di San Michele Arcangelo e ai lati il cancello d’ingresso in via Reale Basilica

Particolare della facciata monocuspide della basilica di San Michele Arcangelo

Uno dei due rosoni laterali e il particolare della statua di San Michele Arcangelo

La statua in pietra di San Michele Arcangelo che schiaccia Satana, posta all’interno di una nicchia

Un crocifisso sorretto da un angelo, entrambi in bronzo, posti sulla sommità del tetto della basilica di San Michele Arcangelo

Alla destra, particolare della facciata del santuario di San Michele Arcangelo e alla sinistra il Palazzo Grimaldi

Le due arcate e i due portali della facciata del santuario di San Michele Arcangelo in via Reale Basilica

La parte iniziale della scalinata, costituita da 86 gradini in totale e arcate gotiche, dove si scende nella grotta del santuario di San Michele Arcangelo

La scalinata dove si accede alla grotta del santuario di San Michele Arcangelo, con nicchie vuote nelle pareti laterali e illuminata da finestre a strombo

La statua della vergine Maria lungo la scalinata interna che porta alla grotta di San Michele

L’arco d’ingresso per la grotta di San Michele, dove sopra vi sono incise le parole che, secondo la tradizione, San Michele disse al vescovo San Lorenzo Maiorano in una sua apparizione

L’atrio inferiore dove si eccede alla grotta di San Michele

L’altare del Santissimo Sacramento, in stile barocco del 1690, con le statue di San Nicola di Bari (sinistra), San Giuseppe (centro) e Sant’Antonio di Padova (destra)

L’altare maggiore e sullo sfondo la statua di San Michele Arcangelo nella grotta dedicata al santo

L’altare dedicato a San Francesco d’Assisi rappresentato nell’affresco accanto a Santa Lucia, sito all’inizio della navata angioina della grotta di San Michele

Il campanile ottagonale o Torre Angioina del santuario di San Michele Arcangelo in via Reale Basilica , eretto da Carlo d’Angiò verso la fine del XIII secolo

Alla destra la Torre Angioina del santuario di San Michele Arcangelo (alta 27m ) in via Reale Basilica, progettata dall’architetto Giordano e alla sinistra il Palazzo Grimaldi

La facciata in stile barocco di Palazzo Grimaldi in via Reale Basilica, risalente al XVIII secolo

Particolare del Palazzo Grimaldi in via Reale Basilica

Via Reale Basilica (sinistra), piazza Luigi Sturzo (destra) e sullo sfondo la Torre Angioina

La statua di San Michele in via Reale Basilica, eretta in suo onore nel 1656, come segno di gratitudine perchè liberò la città dalla peste

Via Bartolomeo Gambadoro e alla destra il ristorante “Al Barone”

Il comignolo a quattro venti con velette di una abitazione visto da piazza De Galganis

Veduta panoramica delle abitazioni bianche della città da piazza De Galganis

La facciata barocca della chiesa della Santissima Trinità in piazza De Galganis, risalente agli inizi del 1600

Piazza De Galganis e la trattoria “Li Jalantuumene”

Un pozzo in ferro battuto al centro di piazza De Galganis

Via Reale Basilica e la torre campanaria ottagonale eretta da Carlo d’Angiò

Alla destra un negozio di souvenir in via del Castello

Alla sinistra alcune bancarelle che vendono oggetti artigianali locali in via del Castello

Bivio tra via Consalvo di Cordova (destra) e vico Vinella (destra)

Alcuni oggetti artigianali locali in esposizione in via del Castello

Prodotti artigianali locali tra cui bambole, angioletti con nome e oliere in via del Castello

Angioletti protettori con nome in vendita in via del Castello

Un angioletto protettore in vendita dal nome Raffaele in via del Castello

Alla sinistra il negozio “Ieri e Oggi”, artigianato, sapori, cultura e tradizioni in via del Castello

Il portale d’ingresso al Castello Normanno Svevo Angioino Aragonese in largo Roberto il Guiscardo

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo