Torino TO

Galleria fotografica della città e provincia di Torino, nonchè capoluogo della regione Piemonte, importante centro culturale, scientifico, universitario e turistico - 160 foto

Pagina 3 di 41234

La facciata neoclassica della chiesa di San Filippo Neri, in via Maria Vittoria, opera dell’architetto Giuseppe Maria Talucchi nel XIX sec.

La lunga navata centrale della chiesa di San Filippo Neri caratterizzata da un presbiterio barocco

L’Antica Fabbrica di Vermuth in via Maria Vittoria, di Giuseppe B. Carpano (1786)

La facciata seicentesca del Palazzo dell’Accademia delle Scienze sita nell’monima via, sede del Museo Egizio dal 1824

Il “libro dei morti” nel Museo Egizio, papiro raffigurante le anime dei defunti che si presentano al cospetto della divinità Osiride

Il portico di Via Po con alla sinistra un chiosco che vende libri nuovi e usati

Via Po e la sede storica dell’Università degli studi di Torino, fondata nel 1404

La lunga via Po e il tram (tipo 2800 – 2 Serie) gestito dal GTT

Le tre figure allegoriche del monumento a Cavour, opera di Giovanni Duprè, sito in piazza Carlo Emanuele II (Piazza Carlina), raffiguranti da sinistra la Politica, il Dovere e l’Indipendenza

Il grande piedistallo in granito del monumento a Cavour, opera di Giovanni Duprè, in piazza Carlo Emanuele II, con le tre figure allegoriche e i bassorilievi in bronzo che raffigurano le truppe di ritorno dalla Crimea

Palazzo Lionello Venturi in via Giuseppe Verdi, sede universitaria

Un porticato di piazza Vittorio Veneto e sullo sfondo si intravede la chiesa di Santa Giulia

I palazzi di piazza Vittorio Veneto, una delle più grandi piazze d’europa

Il porticato e piazza Vittorio Veneto, progettati dall’architetto Giuseppe Frizzi e terminati nel 1825

La grande piazza Vittorio Veneto disegnata dall’architetto Giuseppe Frizzi e alla destra un lampione impero con braccia a cornucopia

Piazza Vittorio Veneto completata nel 1825 e alla sinistra un lampione impero degli anni 60

Il ponte Umberto I che attraversa il fiume Po, progettato da Vincenzo Micheli ed Enrico Ristori, inaugurato nel 1907

Ponte Vittorio Emanuele I e il Tram n.13 (tipo 2800 – 2 Serie) della società GTT

Locale sulle sponde del fiume Po

I Murazzi che costeggiano il fiume Po, costruiti nel XIX secolo

Piazza e chiesa della Gran Madre di Dio, anteceduta da un pronao decastilo, opera dell’architetto Ferdinando Bonsignore e inaugurato nel 1831

La chiesa rialzata della Gran Madre di Dio, di stile neoclassico e sulla sinistra la statua di Vittorio Emanuele I di Savoia

Veduta del ponte Vittorio Emanuele I e dell’ampia piazza Vittorio Veneto

Statua rappresentante la Fede col graal in piazza della Gran Madre di Dio, scolpita dal carrarese Carlo Chelli

Statua raffigurante l’allegoria della Religione con la croce sita in piazza della Gran Madre di Dio, opera di Carlo Chelli

L’allegoria della Fede con il calice nella mano sinistra, statua scolpita da Carlo Chelli nell’ottocento, sita alla sinistra della chiesa della Gran Madre di Dio

La statua di Vittorio Emanuele I di Savoia in piazza della Gran Madre di Dio, vista dal retro e il ponte Vittorio Emanuele I che si affaccia su piazza Vittorio Veneto

Piazza della Gran Madre di Dio con la statua della Religione (sinistra), la statua di Vittorio Emanuele I di Savoia (destra) e sullo sfondo piazza Vittorio Veneto

I palazzi ottocenteschi con i portici in piazza Vittorio Veneto e sullo sfondo la guglia della Mole Antonelliana

Ponte Vittorio Emanuele I sul fiume Po, terminato nel 1813 e sullo sfondo la chiesa della Gran Madre di Dio

La statua di Vittorio Emanuele I di Savoia, opera dello scultore genovese Giuseppe Gaggini, in piazza della Gran Madre di Dio

Piazza Vittorio Veneto e sullo sfondo la guglia della Mole Antonelliana, spezzata e poi ricostruita dopo il nubrifagio del 23 maggio 1953

Piazza Vittorio Veneto e il pulman turistico City Sightseeing Italy

Il campanile del 1934 e la facciata barocca della chiesa della Santissima Annunziata in via Sant’Ottavio

La facciata della chiesa della Santissima Annunziata in via Po, opera dell’ing. Giuseppe Gallo, conclusa agli inizi del 1900

Palazzo Nuovo, Università degli Studi (Unito) in via Sant’Ottavio, costruito negli anni 60 su progettato degli architetti Domenico Morelli, Felice Bardelli, Gino Levi-Montalcini e Sergio Hutter

La Mole Antonelliana in via Montebello, alta 167,50 m e simbolo della città, progettata da Alessandro Antonelli

I due piani del tempietto della Mole Antonelliana in stile neoclassico, circondato da colonne corinzie

Il pronao d’ingresso della Mole Antonelliana sorretto da colonne quadrate classicheggianti, in via Montebello

La maestosa Mole Antonelliana di via Montebello, che mescola lo stile neoclassico a quello gotico, anche sede del Museo del Cinema

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo