Torino TO

Galleria fotografica della città e provincia di Torino, nonchè capoluogo della regione Piemonte, importante centro culturale, scientifico, universitario e turistico - 160 foto

Pagina 1 di 41234

L’Antica tettoia dell’Orologio, risalente al 1916, in piazza della Repubblica (Porta Palazzo) con la scritta “Amare le differenze” in varie lingue

Alla sinistra un padiglione e alla destra il mercato di Porta Palazzo in piazza della Repubblica

Il mercato di Porta Palazzo in piazza della Repubblica, considerato il mercato all’aperto più grande d’Europa

Le bancarelle mobili con coperture rosse del mercato di Porta Palazzo in piazza della Repubblica

La chiesa medioevale di San Domenico di stile gotico, più volte restaurata

Il piercing gigante di un palazzo del 700 in piazza Corpus Domini

La facciata del Palazzo Civico in piazza Palazzo di Città, progetto dell’architetto Francesco Lanfranchi, progettato nel 1663 dall’architetto Francesco Lanfranchi

Alla sinistra il monumento al Conte Verde (Amedeo VI di Savoia) in piazza Palazzo di Città e alla destra il Palazzo Civico, attuale sede del municipio

Piazza Palazzo di Città e il monumento al Conte Verde (Amedeo VI di Savoia) vittorioso dopo la battaglia contro i Turchi, opera di Pelagio Palagi nel 1847

L’unica grande navata della basilica del Corpus Domini, in stile barocco riadattato dall’Alfieri

L’antichissima Porta Palatina, risalente al I secolo a.C.e ai lati le colonne (destra) con gli alberi (sinistra) che costituiscono il parco archeologico progettato da Amaro Isola

La Porta Palatina, caratterizzata da due torri laterali a 16 lati, alte più di 30 metri, e l’interturrio centrale

Alla sinistra le colonne in mattoni rossi che delimitano il parco archeologico di Amaro Isola in via XX Settembre

Un lampione del parco archeologico caratterizzato da rami di ulivo, a forma di sfera

Il Palazzo dei Lavori Pubblici in piazza San Giovanni, progettato da Giovanni Garbaccio, Passanti e Perona nel 1956

Piazza San Giovanni e alla destra il porticato del Palazzo dei Lavori Pubblici

La cupola della chiesa di San Lorenzo, sostenuta da serliane e illuminata da finestre ovali, vista da piazza Castello

Il monumento a Polluce in piazza Castello, una delle due statue dei due dioscuri che decorano la cancellata di Palazzo Reale e sullo sfondo la cupola della chiesa di San Lorenzo

La scultura in bronzo del dioscuro Polluce a cavallo davanti la cancellata di Palazzo Reale, opera di Pelagio Palagi nel XIX sec.

Ai lati i due monumenti in bronzo di Pelagio Palagi in piazza Castello e sullo sfondo la Torre Littoria (realizzata dall’architetto Armando Melis)

Sullo sfondo la Torre Littoria (realizzata dall’architetto Armando Melis) soprannominata “Pugno nell’occhio” ma anche “il dito di Mussolini” e alla destra il palazzo della Giunta Regionale in piazza Castello

Interno a pianta centrale, di stile barocco, della chiesa di San Lorenzo, opera di Guarino Guarini nel XVII sec.

L’altare maggiore sostenuto da angeli dorati della chiesa di San Lorenzo, risalente al 1680

La calotta interna della cupola della chiesa di San Lorenzo, con il disegno di una stella a otto punte

La Scala Santa della chiesa di San Lorenzo, realizzata da Bernardo Vittone nel sec. XVII

Il gruppo ligneo in cima alla Scala Santa nella chiesa di San Lorenzo, raffigurante il Cristo morto ai piedi della Madonna del Tamone (1870)

Facciata del Palazzo della Regione in piazza Castello

Due delle quattro fontane a scomparsa che adornano e abbelliscono piazza Castello

Una delle fontane a scomparsa di piazza Castello e alla sinistra il palazzo della Giunta Regionale

Alla sinistra le finestre del tetto del Palazzo della Regione e alla destra la cupola della Real chiesa di San Lorenzo in piazza Castello

Le fondazioni romane del Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja

La scalinata di Palazzo Madama, progettata nei primi anni del 1700 da Filippo Juvarra

Veduta di Piazza Castello e via Giuseppe Garibaldi da una finestra di Palazzo Madama

I riflessi di una grande finestra di Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja

La balaustra decorata dello scalone di Palazzo Madama, progettata da Filippo Juvarra

Alla destra un lampione impero di Guido Chiarelli in piazza Castello e alla sinitra la Torre Littoria, alta 87 metri (19 piani) ma con l’antenna arriva a 109 metri

Soldato a Cavallo in piazza Castello, statua equestre di Canonica Pietro dedicato ai Cavalieri d’Italia

I lampioni impero di Guido Chiarelli che illuminano piazza Castello e sullo sfondo a sinistra la Torre Littoria

Il monumento pedestre in bronzo di piazza Castello, davanti al Castello, eretto in onore al comandante della III Armata, Emanuele Filiberto Duca d’Aosta, opera dello scultore Eugenio Baroni

Il volto in bronzo del comandante Emanuele Filiberto Duca d’Aosta, sito in piazza Castello, eretto nel 1937

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo