Chieti CH

Galleria fotografica della provincia di Chieti (CH) nella regione Abruzzo, una delle città più antiche d'Italia, chiamata anticamente Theate, fu fondata nel 1181 - 92 foto

Pagina 1 di 3123

Vista panoramica della città, l’antica Teate, sistuata sul colle della Civitella a 330 m dal livello del mare

Panorama della città e provincia di Chieti Alta, immersa nel verde di una collina teatina

Vista panoramica dall’alto della città

Particolare della facciata della chiesa del Sacro Cuore con accanto il suo campanile in via Padre Alessandro Valignani

La facciata della parrocchia del Sacro Cuore, sita tra via Padre Alessandro Valignani (sinistra) e via Generale Gabriele Berardi (destra)

Il campanile della parrocchia del Sacro Cuore, in via Generale Gabriele Berardi

Navata centrale della chiesa del Sacro Cuore

L’altare centrale della chiesa del Sacro Cuore con un dipinto dell’ultima cena e sullo sfondo un quadro di Gesù

piazza Giuseppe Garibaldi e la caserma Francesco Spinucci, risalente alla seconda metà del 1800, in stile neogotico e dalla forma di castello

La torre con merlature ghibelline e l’orologio della caserma Francesco Spinucci in piazza Giuseppe Garibaldi

Il mastio centrale della caserma Francesco Spinucci M. D’Oro, caratterizzato da merlature ghibelline e la torre centrale

Il vecchio edificio e ospedale civile SS. Annunziata in via Padre Alessandro Valignani

Il campanile della chiesa di Sant’Antonio Abate in via Arniense, eretto nel 1740 per opera dell’omonima confraternita

Il timpano triangolare della facciata della chiesa di San Giovanni Battista dei Cappuccini, risalente alla fine del 500

La facciata povera della chiesa di San Giovanni Battista dei Cappuccini in via dei Cappuccini, ristrutturata nel 1941

L’edificio dalla facciata rossa della scuola primaria (elementare) in via Arniense

Esedra della pescheria risalente al 1870 nella piazzetta teatro Mario Zuccarini, dove attualmente si svolge il mercato

Edifici storici di via Arniense

Antico palazzo nel centro storico della città, in piazza Giacomo Matteotti

La torre trecentesca di palazzo Toppi in via Niccolò Toppi, ristrutturato nei primi anni del 1700 dopo un incendio

Particolare della torre di palazzo Toppi, coronata da merli gigliati, sita nel quartiere Trivigliano

Il lato sinistro del palazzo del Seminario Diocesano in corso Marrucino, fondato da mons. Oliva nel XVI sec.

La facciata laterale sud e il transetto della cattedrale di San Giustino in piazza Vittorio Emanuele II, fondata presumibilmente intorno al secolo VIII

Un lampione a 5 lampade, il campanile e la cattedrale di San Giustino in piazza Vittorio Emanuele II

La torre campanaria di piazza Vittorio Emanuele II, opera di Bartolomeo di Giacomo

Il tempietto ottagonale della torre campanaia della cattedrale di San Giustino in piazza Vittorio Emanuele II, terminante con un prisma, opera di Antonio da Lodi nel 1498

La cattedrale di San Giustino con il suo campanile in piazza Vittorio Emanuele II, completamente rinnovata nel 1769

La statua in bronzo di San Giustino in piazza Vittorio Emanuele II, opera dello scultore Luciano Primavera, innaugurata l’ 11 ottobre 2005

Alla sinistra la statua in bronzo di San Giustino, opera di Luciano Primavera e alla destra il trecentesco campanile della cattedrale di San Giustino in piazza Vittorio Emanuele II, alto 55 m

In primo piano la statua di San Giustino e l’alto campanile della cattedrale di San Giustino in piazza Vittorio Emanuele, diviso in quattro blocchi, eretto nel 1335

La navata centrale della cattedrale di San Giustino, di stile neoclassico

La maestosa scalinata in marmo che conduce al presbiterio della cattedrale di San Giustino

La cattedrale di San Giustino, con alla sinistra la cupola settecentesca a otto spicchi e alla destra il pulpito ligneo, opera dell’ebanista Bencivenga di Raiano

Il presbiterio e sullo sfondo la pala d’altare maggiore raffigurante San Tommaso apostolo con Gesù, nella cattedrale di San Giustino

La cupola circolare dagli otto lucernari ovali, della cattedrale di San Giustino

L’altare maggiore della cattedrale di San Giustino, con paliotto dorato finemente decorato e alla sinistra il trono in legno (scranno), opera di Vincenzo Cerritelli

Alla destra una statua lignea posta all’inizio del transetto di destra nella cattedrale di San Giustino

Il battistero, in porfido di Verona, con un coprifonte in legno d’orato, nella cattedrale di San Giustino, risalente al 1599

La cappella del Santissimo Sacramento nella cattedrale di San Giustino, con l’altare decorato in oro e ai lati due angeli di cartapesta bianca

Cappella del Santissimo Sacramento nella cattedrale di San Giustino con alla sinistra un angelo in cartapesta e alla destra la pala “Il trionfo dell’Eucarestia” del pittore romano Francesco Grandi

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2016 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo