San Severo FG

Galleria fotografica del comune di San Severo, situato in Capitanata, ricca di chiese, campanili e antichi palazzi. Patrona e protettrice della città è la Madonna del Soccorso - 156 foto

Pagina 2 di 41234

Un pinnacolo decorativo sulla facciata della cattedrale di Santa Maria Assunta

Piazza Cattedrale e la facciata della parrocchia Cattedrale (1872), dedicata a Santa Maria Assunta

Il grande rosone della cattedrale di Santa Maria Assunta

Via Soccorso e alla destra l’edificio della Curia Vescovile

Via Soccorso e alla sinistra il palazzo del Seminario Vescovile, fondato nel 1678 da Carlo Felice de Matta

Una finestra del palazzo del Seminario Vescovile in via Soccorso

Alla destra il portone d’ingresso del palazzo della Curia Vescovile, in via Soccorso

Il balcone del Palazzo della Curia Vescovile in via Soccorso

Veduta generale della chiesa Cattedrale, dedicata a Santa Maria Assunta in piazza Cattedrale, risalente al 1580

Piazza Cattedrale e alla sinistra la chiesa di Santa Maria Assunta, di origine tardo-medievale

Interno a tre navate della parrocchia Cattedrale profondo 40 metri, dedicata a Santa Maria Assunta

Il presbiterio della parrocchia Cattedrale edificato verso la fine del Cinquecento, intitolata a Santa Maria Assunta

Cappella del Sacramento con la statua del Sacro Cuore di Gesù, sita nella navata sinistra della parrocchia di Santa Maria Assunta

Via Soccorso e la facciata in pietra del Santuario della Beata Vergine del Soccorso (ex chiesa di sant’Agostino), opera di Pietro e Gregorio Palmieri

Una nicchia sulla facciata del Santuario dedicato a Maria Santissima del Soccorso, culto della madonna risalente al 1500

Interno del Santuario Maria SS. del Soccorso di stile neorinascimentale, eretta nel XII secolo e sul presbiterio la statua della Madonna

Statua della Madonna del Soccorso, patrona della città dal 1857, sita nell’omonimo Santuario, resa barocca dall’artista Urbano Domenico di Andria nel 1760

Via Soccorso, centro storico della città

Via dei Quaranta e due nicchie votive con l’immagine di Maria SS. del Soccorso

La facciata settecentesca della chiesa di Santa Trinità dei Celestini in piazza della Repubblica

Alla sinistra un lampione a 4 lampade e alla destra la chiesa di Santa Trinità dei Celestini in piazza della Repubblica

Una delle quattro statue in stucco sulla facciata della chiesa di Santa Trinità dei Celestini in piazza della Repubblica

Facciata in laterizio e pietra della chiesa di San Severino Abate, risalente al 1059, la prima parrocchia della città

Via San Severino e il campanile della chiesa di San Severino Abate, alto 50m

Facciata chiesa matrice e arcipretale di San Severino Abate e alla destra l’alto campanile

Via Angelo Fraccacreta e la facciata laterale della chiesa di San Severino Abate accanto all’alto campanile

L’archivolto della chiesa di San Severino Abate in via Angelo Fraccacreta, sorretto da mensole con leoni e il rosone a sei raggi, sovrastato da un trittico a bassorilievo raffigurante l’omonimo santo, opera di Bartolomeo da Foggia

Alla sinistra via Angelo Fraccacreta con in fondo la chiesa di San Nicola e alla destra vico San Donato

La facciata e il campanile incompleti della chiesa Arcipretale di San Nicola all’incrocio tra via San Nicola (sinistra) e via A. Fraccacreta (destra)

Ex Monastero dell’Ordine dei Celestini, attuale palazzo di Città in piazza Municipio, sede del Comune e alla sinistra il campanile della chiesa di San Severino

Stemma della città di San Severo in piazza Municipio, rappresentante San Severino in abito sacerdotale, che cavalca un cavallo baio dorato

Orologio e due piccole campane del palazzo dei Celestini in piazza Municipio, ora sede del Comune

Facciata della chiesa di Sant’Antonio Abate con la nicchia del santo sopra il portale d’ingresso

Abitazioni del centro storico in via San Ciro

Alla sinistra via Recca, al centro il palazzo sede del Bar Biri e alla destra piazza della Repubblica

Piazza della Repubblica, centro nevralgico della città

Facciata della chiesa di San Lorenzo delle Benedettine in corso Giuseppe Garibaldi, di stile rococò ricoperto dal marmo di Apricena, opera di Pietro Palmieri su disegno di Piazza

Facciata della chiesa di San Lorenzo delle Benedettine, chiamata anche chiesa di San Benedetto, in corso Giuseppe Garibaldi

Interno a pianta centrale della chiesa di San Lorenzo delle Benedettine e alla sinistra il pulpito ligneo del 1790

I tre grandi portali d’ingressi al Teatro Verdi in corso Giuseppe Garibaldi

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo