Vigevano PV

Galleria fotografica della città di Vigevano, inserita all'interno del Parco naturale della Valle del Ticino e della Lomellina, è nota per la Piazza Ducale e il Castello Sforzesco - 28 foto

Alla sinistra il Palazzo delle Esposizioni progettato dall’architetto Eugenio Faludi e al centro il monumento bronzeo al Calzolaio d’Italia, opera di Giovan Battista Ricci, sita nell’omonima piazza

Chiesa della Madonna di Pompei in piazza Volta, progettata dall’architetto Spirito Maria Chiappetta nel 1922

Chiesa della Madonna di Pompei in piazza Volta, in stile neogotico d’oltralpe, decorata da mattoni rossi e guglie in marmo bianco

La bella scalinata in marmo della chiesa della Madonna di Pompei che si affaccia su piazza Volta

Statua in bronzo raffigurante don Ambrogio Ceriotti, opera dello scultore Riccardo Secchi, inaugurata nel 1926

Il portone d’ingresso carraio del castello Sforzesco, di stile neogotico, lungo corso della Repubblica, opera dell’ingegnere Inverardi

Alla destra il corpo centrale con il mastio del Castello Sforzesco, che si affacciano sul cortile interno e alla sinistra la Torre del Bramante

Alla sinistra il mastio del Castello Sforzesco e alla destra il ponte con loggia aerea che collega la falconeria

La Torre del Bramante, nonchè Torre Civica della città, risalente al 1198 e alta 75 metri, caratterizzata da una cupola barocca “a cipolla”

L’atrio neogotico, progettato dall’ing. Inverardi, che si affaccia sul cortile interno del Castello Sforzesco

La pavimentazione con lastre di serizzo e ciottoli di piazza Ducale, risalenti alla metà XIX sec.

Piazza Ducale, dallo stile rinascimentale, voluto da Ludovico il Moro nel 1494 e sullo sfondo la cattedrale di Sant’Ambrogio

Alla sinistra i portici di piazza Ducale e alla destra facciata barocca del Duomo di Sant’Ambrogio

Uno dei lampioni in ghisa del 1911 che adornano piazza Ducale, opera dell’architetto Gaetano Moretti

La facciata concava, di stile barocco, della cattedrale di Sant’Ambrogio (duomo di Vigevano) voluta dal vescovo Juan Caramuel y Lobkowitz

Presbiterio del duomo di Sant’Ambrogio restaurato completamente nel’ottocento

Le due figure allegoriche dell’aquila (simbolo della spiritualità) e del toro (simbolo della passione), sculture in legno che sorreggono il pulpito nella cattedrale di Sant’Ambrogio

La cappella di San Carlo lungo la navata destra della cattedrale di Sant’Ambrogio

L’altare barocco della cappella di San Giovanni Battista (1753) nella cattedrale di Sant’Ambrogio

Statua in legno, raffigurante la deposizione di Cristo, dono del comm. Federico Zaina in memoria di mons. Carlo Allorio

La cupola affrescata del duomo di Sant’Ambrogio, affrescata dal Gonin nel 1857

Al centro uno dei lampioni in ghisa, alla destra la cattedrale di Sant’Ambrogio e alla sinistra il porticato di piazza Ducale

I palazzi con portici e arcate che cingono piazza Ducale, realizzata dal vescovo e architetto Juan Caramuel y Lobkowitz

Alla sinistra il busto in bronzo di Cesare Battisti, sita nell’omonima via

La Chiesa di San Dionigi, sconsacrata dal 2009, in piazza Martiri della Liberazione, attuale sede dell’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano

Il lungo portico di piazza Ducale, sorretta da colonne di vari stili, ospita numerosi negozi e bar

La facciata barocca della chiesa di Santa Maria del Popolo in via del Popolo, terminata nel 1717

La facciata a doppio spiovente della chiesa di San Pietro Martire, in stile gotico lombardo

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo