Riomaggiore SP

Galleria fotografica del borgo ligure di Riomaggiore nella Riviera di Levante, il primo paese del Parco Nazionale delle Cinque Terre e parte del patrimonio Unesco - 160 foto

Pagina 2 di 41234

Il tetto rosso di un edificio visto dalla terrazza di via Pecunia

Alcune case e in alto a destra il Castellazzo di Cerricò

Vista panoramica delle case colorate del paese dall’alto del colle di Cerricò

Panorama del paese, lato sud, a ridosso del verdeggiante Montenero

Santuario della Madonna di Montenero immersa nel verde della vegetazione, visto dal basso del paese, risalente tra il XI e XIII secolo ma più volte rimaneggiato

Bivio tra via Pecunia alla destra e via Telemaco Signorini alla sinistra, separate da una ringiera azzurra di protezione

La scalinata di via Pecunia e alla destra un piccolo torchio vinario

Il lungo belvedere di via Telemaco Signorini che si affaccia sulla parte bassa, con panchine e ombrelloni

La scalinata di via Pecunia che porta alla parte alta del borgo antico, il colle di cerricò, delimitata da una ringhiera azzurra

La discesa di via Pecunia con vista panoramica dall’alto del paese

La torre del Castellazzo di Cerricò sul Colle di Cerricò, una fortificazione risalente al XIII secolo

Una delle due torri tozze e circolari del Castello con un orologio bianco, eretto nel 1260 dai marchesi Turcotti, nobili di Ripalta e completato nel XV-XVI dai Genovesi

Alla sinistra la torre del Castello e alla sinistra l’oratorio San Rocco con il suo campanile in via Pecunia

Alla sinistra la torre del Castello con l’orologio e alla destra particolare del porticato dell’oratorio San Rocco in via Pecunia

La facciata a capanna dell’oratorio San Rocco in via Pecunia, eretto nel 1480, preceduto da un porticato

L’oratorio San Rocco, edificato in seguito alla peste del 1480 e il piccolo campanile in via Pecunia

Interno dell’oratorio San Rocco, illuminata da finestre con vetrate colorate d’azzurro e d’arancio e dietro l’altrare un dipinto raffigurante la Madonna col Bambino

Il presbiterio dell’oratorio San Rocco e il trittico raffigurante la Vergine con il Bambino e due Santi ai lati

Due finestre strombate a sesto acuto con vetrate colorate che illuminano l’oratorio San Rocco

Il tetto e il campanile dell’oratorio San Rocco in via De Gasperi (colle Cerricò) e sullo sfondo la torre del Castello

Il crocifisso in legno eretto a ricordo delle sante missioni dei padri passionisti il 17 luglio 1933, sulla scalinata della Tagliata

Via dell’Amore vista da via Telemaco Signorini, facente parte del patrimonio mondiale Unesco

Via dell’Amore, la terrazza del Parco Nazionale delle Cinque Terre che affaccia sul mar ligure e in basso il ristorante “A Pié de Mà”

Panchine in legno e ombrelloni in via Telemaco Signorini, il belvedere del paese

Veduta panoramica del paese e alla sinistra la chiesa di San Giovanni Battista

La facciata del Municipio in via Telemaco Signorini, dipinta da Benedetto Silvio

Particolare del murales “Il parco dell’uomo tra mito e realtà” sulla facciata del municipio in via Telemaco Signorini, opera di Silvio Benedetto nel 1999

Il murales “Il parco dell’uomo tra mito e realtà” sulla facciata del municipio in via Telemaco Signorini, realizzato da Silvio Benedetto

Particolare del murales di Silvio Benedetto “Il parco dell’uomo tra mito e realtà” raffigurante una metafora della pesca e del naufragio

Il murales realizzato nel 1999 dall’artista Silvio Benedetto dal titolo “Il parco dell’uomo tra mito e realtà” in via Telemaco Signorini

Due vasi rossi con piante grasse all’ingresso di una casa di via Telemaco Signorini

Alcuni vesiti stesi al sole in via Piè da Punta

Una scalinata nella scogliera che conduce al mare e alla sinistra la scogliera frangiflutti

Un tratto di costa rocciosa che affaccia a strapiombo sul mare

Un tratto di costa frastagliata bagnata dal mar ligure

Il piccolo porticciuolo turistico e commerciale protetto da una scogliera frangiflutti

Alcune barche di pescatori in via San Giacomo

In primo piano il gozzo (barca) azzurro di un pescatore, ormeggiata in via San Giacomo

Particolare di una barca da pesca in legno chiamata anche gozzetto, dipinta di azzurro ormeggiata in via San Giacomo assieme ad altre piccole imbarcazioni

La discesa finale di via San Giacomo e le piccole imbarcazioni di pescatori parcheggiate

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo