Roma

Galleria fotografica della città di Roma, capitale della Repubblica Italiana, che annovera la più alta concentrazione di beni architettonici e storici al mondo - 120 foto

Pagina 3 di 3123

Bozzetto in gesso raffigurante la Battaglia di Castelfidardo, sito in una sala del Museo Centrale del Risorgimento al Vittoriano

Il pronao a sei colonne, in marmo cipollino, del tempio di Antonino e Faustina nel Foro Romano

L’arco di Gaio e Lucio Cesari nel Foro Romano

Alcuni resti del Foro Romano, nei pressi del Lapis Niger, e sullo sfondo la Colonna di Foca, risalente al 608, alta 13,6 m

Alla sinistra il tempio di Saturno, al centro l’arco di Settimo Severo all’interno del Foro Romano e alla destra la chiesa dei Santi Luca e Martina

Alla sinistra l’arco di Settimio Severo nel Foro Romano e sulla destra la chiesa dei Santi Luca e Martina

L’arco di Settimio Severo nel Foro Romano, un arco trionfale a tre fornici che sorge su uno zoccolo in travertino

Alla destra uno dei rilievi sui plinti dell’arco di Settimio Severo nel Foro Romano, raffigurante alcuni soldati romani con prigionieri

Alla sinistra il Tabularium, sito sul sul colle del Campidoglio, costruito nel 79 a.C. dall’architetto Lucio Cornelio e alla destra i resti del tempio di Vespasiano e Tito

Alla sinistra il tempio di Vespasiano e Tito, al centro l’arco di Settimo Severo, alla destra il tempio di Saturno e sullo sfondo la chiesa dei Santi Luca e Martina al Foro Romano

La scultura equestre in bronzo di Marco Aurelio e sullo sfondo il palazzo Senatorio in piazza del Campidoglio (Monte Capitolino)

Le due statue dei dioscuri Castore e Polluce posti sulla cordonata di piazza del Campidoglio nel 1584

Uno dei due gemelli dioscuri Castore e Polluce in piazza del Campidoglio, figli degli dei mitologici Zeus e Leda e alla destra il palazzo Senatorio

Palazzo Senatorio in piazza del Campidoglio, con al centro una ampia vasca sormontata dalla stauta della Dea Roma affiancata dalle statue Nilo (sinistra) e Tevere (destra)

La colossale statua allegorica che raffigura il fiume Tevere, posta davanti a palazzo Senatorio in piazza del Campidoglio

Un duplicato della statua brozea della Lupa con Romolo e Remo in via San Pietro in Carcere

Chiesa dei Santi Luca e Martina (destra) e la chiesa di San Giuseppe dei Falegnami (sinistra) in via del Tulliano

Il tempio di Romolo nel Foro Romano, fatto erigere dall’imperatore Massenzio nel IV sec. d.C.

L’arco di Costantino in piazza del Colosseo, caratterizzato da tre fornici affiancati da colonn posti su alti plintie

La facciata esterna in travertino del Colosseo, suddivisa in quattro ordini, tra cui i primi tre costiutiti da arcate

La cinta muraria esterna mancante del Colosseo (originariamente conosciuto come Anfiteatro Flavio), utilizzata come cava di travertino nel XV sec. per la costruzione di altri palazzi

I corridoi anulari della grande cavea del Colosseo, di forma ellittica, a cui accedevano gli spettatori attraversando le arcate divisorie

La cavea del Colosseo, suddiviso in cinque settori (maeniana) con una capienza massima di 80.000 persone, con al centro l’arena e i sotterranei

Alla sinistra l’Arco di Costantino (IV sec.), alto 21 metri e in fondo alla via Sacra, a destra, l’Arco di Tito (I sec.)

Il tempio di Venere e Roma (II sec.) sito sulle alture della Velia, nell’area del Foro Romano venne fatto costruire dall’imperatore Adriano

Alla sinistra l’iscrizione di papa Pio IX (1852) che menziona i restauri del Colosseo eseguiti sul lato orientale e alla destra l’arco di Costantino

Frammento di un sarcofago romano nella mostra sull’Iliade al Colosseo, raffigurante Andromaca che assiste alla sconfitta di Ettore

Scultura in pietra raffigurante l’erma bifronte di Omero nella mostra sull’Iliade al Colosseo

Interno della cavea con i resti del Colosseo, tra cui due capitelli corinzi e due colonne spezzate

Silhouette della Croce dei martiri cristiani e la cavea del Colosseo

Silhouette del Colosseo, voluto e fatto costruire dall’imperatore romano Vespasiano nel 72 d.C.

Via Labicana e il Colosseo (Anfiteatro Flavio), dal 1980 patrimonio mondiale dell’umanità Unseco

La facciata della basilica di San Giovanni in Laterano in piazza di Porta San Giovanni, sede ufficiale ecclesiastica del Papa

La basilica di San Giovanni in Laterano, cattedrale della diocesi di Roma e madre di tutte le chiese del mondo, progettata di Alessandro Galilei nel 1732

Statua lignea di San Giovanni Battista, opera dell’artista Donato da Formello (XVI sec.), situata sotto la cappella della Confessione

Statua in marmo (opera di Camillo Rusconi) raffigurante San Giacomo Maggiore, uno dei dodici apostoli posto in una nicchia nell’arcibasilica papale di San Giovanni in Laterano

Transetto nord dell’arcibasilica papale di San Giovanni in Laterano, con l’organo a canne cinquecentesco di Luca Biagi

L’altare papale della basilica di San Giovanni in Laterano

La tomba monumentale di papa Leone XIII nella basilica di San Giovanni in Laterano

La navata centrale della basilica di San Giovanni in Laterano con al centro il Tabernacolo Ogivale con gli affreschi di Barna da Siena

Condividi

Scrivi un commento ...

© 2006 - 2017 Paesaggio Italiano di Leonardo Bellotti
Sfondo